null Esercitazione sul campo per la Protezione Civile della Regione Puglia 27 maggio 2022, Aviosuperficie del Gargano, Comune di San Giovanni Rotondo

Esercitazione sul campo per la Protezione Civile della Regione Puglia 27 maggio 2022, Aviosuperficie del Gargano, Comune di San Giovanni Rotondo

Si terrà domani 27 maggio 2022, dalle ore 10:00 alle ore 14:00 presso l’Aviosuperficie del Gargano (Comune di San Giovanni Rotondo), l’esercitazione sul campo della Sezione Protezione Civile della Regione, organizzata nell’ambito del progetto “FIRESPILL” (Fostering Improved Reaction of crossborder Emergency Services and Prevention Increasing safety Level), finanziato dal Programma INTERREG CBC Italia-Croazia 2014/2020.

Obiettivo del progetto FIRESPILL è quello di migliorare la capacità organizzativa dei servizi di emergenza e favorire uno scambio di buone pratiche a livello transfrontaliero per affrontare i disastri naturali e causati dall’uomo, diminuendo l’esposizione delle popolazioni all’impatto dei pericoli ed aumentando la sicurezza del bacino adriatico croato e italiano.

Durante l’esercitazione, sulla base di uno scenario operativo ben definito, saranno testati sia le attrezzature e i mezzi terrestri Antincendio boschivo (AIB) acquistati dalla Sezione Protezione Civile della Regione Puglia grazie al progetto FIRESPILL, sia le modalità di organizzazione e gestione del lavoro di squadra in interventi di tale portata.

L’attività sul campo è stata preceduta da un incontro formativo pre-esercitativo tenutosi il 23 maggio a Bari, presso la sede della Protezione Civile. Questo ha previsto, da un lato, una sessione teorica incentrata sulle caratteristiche tecniche di vasche idriche AIB, mobili e componibili con telaio AIB e serbatoi per l’accumulo idrico, dall’altro una sessione pratica sul montaggio delle vasche, riempimento delle stesse e rifornimento idrico dei mezzi AIB.

Il progetto FIRESPILL è co-finanziato dall’Unione Europea attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e ha un budget totale di € 16.492.799,60. Sono partner del progetto l’Agenzia di sviluppo RERA della Contea di Spalato (partner capofila), la Regione Abruzzo, il Consorzio Punto Europa, la Regione di Dubrovnik-Neretva, il Centro adriatico di formazione e ricerca per la preparazione e la risposta all’inquinamento marino accidentale – ATRAC, la Contea di Zara, la Regione Marche, la Regione di Istria, l’Agenzia di sviluppo della Contea di Sibenik-Knin, la Regione Puglia – Sezione Protezione Civile, la Regione Emilia Romagna, l’Agenzia regionale per la protezione ambientale del Friuli Venezia Giulia, la Regione Veneto, e la Contea di Split-Dalmazia. È partner associato la Guardia Costiera – Capitaneria di Porto Pescara.

Pubblicato il 26 maggio 2022