Comunicati Meteo

15 Ottobre 2015

Allerta arancione per i giorni 15 e 16 OTTOBRE 2015

Sulla base delle valutazioni formulate dal Centro Funzionale Centrale sono previste, fino alla mezzanotte di oggi 15 ottobre 2015, precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Puglia centro-meridionale, con quantitativi cumulati moderati o puntualmente elevati ed un possibile incremento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua principali e secondari.

Sulla base di tale previsione il Centro Funzionale Decentrato ha valutato per le prossime 10 ore :

  • ALLERTA ARANCIONE PER RISCHIO IDRAULICO DIFFUSO sulla zona di Allerta Puglia B-(Tavoliere) che interessa maggiormente i Bacini del Torrente Cervaro, del Torrente Carapelle e del Torrente Candelaro;
  • ALLERTA ARANCIONE PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO su Basso Ofanto, Puglia Centrale Adriatica, Puglia Centrale Bradanica, Salento, Bacini del Lato e del Lenne;
  • ALLERTA GIALLA PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO su Basso fortore e Gargano.

Per la giornata di domani, 16 Ottobre 2015, si prevedono precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale, su Puglia Meridionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati o localmente elevati. Precipitazioni da isolate a sparse anche a carattere di rovescio o breve temporale su Puglia Centrale con quantitativi cumulati deboli.

Pertanto il Centro Funzionale Decentrato ha valutato, per la giornata di domani 16 Ottobre 2015,

  • ALLERTA ARANCIONE PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO sulla Puglia Centrale Adriatica, Puglia Centrale Bradanica Salento, Bacini del Lato e del Lenne;
  • ALLERTA GIALLA PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO su Basso Fortore, Gargano, Tavoliere e Basso Ofanto.

I fenomeni potranno essere di forte intensità e accompagnati da frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Per una corretta comprensione dello scenario di evento previsto in caso di allerta ARANCIONE visionare la tabella degli scenari.

Il Servizio Protezione Civile, che seguirà l’evolversi della situazione, invita a consultare la tabella degli scenari, per una corretta comprensione degli effetti al suolo attesi per ciascun livello di allerta previsto, e ad attenersi alle raccomandazioni fornite nelle norme di autoprotezione, consultabili sul sito istituzionale della protezione civile pugliese al seguente link https://www.protezionecivile.puglia.it/wp-content/uploads/2014/06/23/autoprotezione-idro.pdf

Ultimi articoli

News 24 Febbraio 2020

CORONAVIRUS, EMILIANO IMPARTISCE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE PER RIDURRE I RISCHI DI CONTAGIO PER IL FLUSSO DI RIENTRO IN PUGLIA DA REGIONI CON FOCOLAI

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano comunica che allo stato non si registra alcun caso di Coronavirus in Puglia.

News 22 Febbraio 2020

NUOVO CORONAVIRUS – Cosa c’è da sapere

Nuovo coronavirus: Decalogo Iss e Ministero con Regioni, Ordini professionali e società scientifiche Il poster e il pieghevole con il decalogo sono stati messi a punto, per informare correttamente i cittadini, dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e dal Ministero della salute ed hanno raccolto l’adesione degli ordini professionali medici e delle principali società scientifiche e associazioni professionali, oltre che della Conferenza Stato Regioni.

News 6 Febbraio 2020

Aggiornamento sulla situazione meteo prevista nei giorni 6 e 7 febbraio 2020

Aggiornamento sulla situazione meteo prevista per le prossime ore L’Italia è interessata da correnti in quota settentrionali, derivanti da una vasta area depressionaria estesa dall’Europa nord-orientale ai Balcani; in tale contesto, ancora per oggi, sono attesi venti intensi da nord sulle regioni centro-meridionali ma in graduale attenuazioni e residue precipitazioni sul Basso Tirreno.

News 5 Febbraio 2020

Aggiornamento sulla situazione meteo prevista nei giorni 5 e 6 febbraio 2020

Il nostro Paese continua ad essere interessato da un transito di un secondo nucleo freddo di origine nord-atlantica, che sta causando un rinforzo della ventilazione a tutte le quote dai quadranti settentrionali, con nevicate fino a quota di collina sulle regioni adriatiche centrali e al sud.

torna all'inizio del contenuto